Adesso tutti fanno il tifo per lui: dopo l’incidente in moto a Barcellona Marco Spadaccino esce dal coma. Trasferito a San Giovanni Rotondo

marcoLa notizia si è diffusa nelle ultime ore e lancia grandi speranze per Marco Spadaccino, il trentenne termolese che poco più di un mese fa era rimasto vittima di un grave incidente stradale in moto avvenuto a Barcellona, in Spagna, dove il giovane risiedeva da qualche tempo per lavoro. I gravi traumi riportati al momento dell’impatto lasciavano poche speranze ma a quanto pare nei giorni scorsi a Barcellona, circondato dall’affetto dei suoi cari Marco Spadaccino avrebbe riaperto gli occhi e detto le prime parole.

Un aneddoto racconta della vicinanza della mamma al letto dell’ospedale dove era ricoverato il figlio. Il trentenne, all’improvviso, avrebbe aperto gli occhi e detto “mamma mi dai una sigaretta”. Facile a quel punto capire la gioia e la speranza della sua famiglia e dei sanitari che lo hanno avuto in cura per tutto questo tempo e che per certi versi lo hanno considerato un autentico miracolo. Fatto sta che Marco Spadaccino ha superato la tappa più difficile del suo incidente ed adesso ci sono grandissime speranze per la sua ripresa.

Nelle scorse ore si è anche appreso che il trentenne termolese è stato trasferito all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo dove continuerà le terapie necessarie al suo totale recupero. Un trasferimento avvenuto in aereo con l’ausilio dei sanitari spagnoli che hanno accompagnato Marco nel suo viaggio nel nosocomio pugliese.

Una grande speranza in questa brutta estate contrassegnata da gravi incidenti stradali che si sono portati via un altro giovane termolese nel giorno delle festività di San Basso, per il 28enne Maurizio Lombardi purtroppo non c’è stato nulla da fare. La notizia del risveglio di Marco Spadaccino si è iniziata a diffondere anche sui social e sulla sua pagina Facebook ci sono già i primi commenti di gioia e di speranza.

Ma per il trentenne termolese c’è una città intera che fa il tifo per lui, “Dai Marco, siamo tutti con te in questa battaglia”.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 4893 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.