Pericoloso latitante salernitano arrestato a Termoli dai carabinieri

img_4928Distinto e ben vestito. Era a spasso per le vie del centro del Termoli inconsapevole di quello a cui sarebbe andato incontro. Ad un certo punto gli si sono avvicinati i carabinieri in borghese per un controllo.

Ha cercato subito di eluderli fornendo false generalità, ma il suo fare sospetto non ha ingannato i militari che lo hanno portato al comando di via Brasile per accertamenti più mirati. Quel 54enne dal fare tranquillo è risultato essere un latitante a cui si dava la caccia da tempo in tutta la Penisola italiana.

Nativo di Salerno, S.G. queste le iniziali del suo nome, era forse ospite di qualcuno in città. Ma sul suo capo pendeva un mandato di cattura della Procura di Potenza a causa di una condanna per bancarotta fraudolenta per la quale dovrà scontare adesso scontare sei anni di carcere.

Dopo la condanna il 54enne ben pensante ha però cercato di scappare, forse girovagando per tutta Italia fino ad arrivare a Termoli dove gli attenti carabinieri non se lo sono fatto sfuggire.

A rendere tutti i dettagli dell’operazione è stato il maggiore Fabio Ficuciello ed il maresciallo Antonio Guadagno che ha coordinato sul campo le operazioni per il fermo. Si è poi scoperto che la bancarotta fraudolenta è uno dei reati più “leggeri” che pendono sul 54enne salernitano che nel suo lungo “curriculum” può’ vantare svariati reati tra i quali rapina, lesioni, associazione per delinquere e traffico di sostanze stupefacenti.

Dopo il fermo e l’identificazione i carabinieri lo hanno arrestato e trasferito nel carcere di Larino. Le indagini però proseguono perché si cerca adesso di capire quali fossero i legami tra il ricercato 54enne di origine salernitana e la città di Termoli.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.