La droga in basso Molise arriva dal mare, la finanza rinviene carico con cinquanta chili di marjiuana. Indagini in corso

drogaNell’ambito di un articolato piano di vigilanza aeronavale, predisposto dal Comandante del Reparto Aeronavale del Molise, caratterizzato dall’impiego quotidiano di uomini e mezzi del prefato reparto per l’assolvimento dei compiti esclusivi di polizia economico-finanziaria e contrasto ai traffici illeciti via mare, in data odierna si effettuava il sequestro di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti, di tipo Marijuana.
In particolare, nel corso di un’attività di crociera di servizio effettuata da un’unità navale della dipendente Stazione Navale di Termoli, veniva avvistato un carico di droga alla deriva a largo delle coste molisane.
Le operazioni di recupero, rese difficoltose dalle condizioni meteo-marine non particolarmente favorevoli, permettevano il rinvenimento ed il relativo sequestro di circa 50 kg di marijuana, un quantitativo che sul mercato dello spaccio di droga frutterebbe un introito di circa 500.000 euro.
Si tratta dell’ennesimo e considerevole carico recuperato lungo le coste adriatiche a riprova dei traffici illegali perpetrati dai sodalizi criminali operanti tra i vicini paesi rivieraschi e le coste nazionali.
Il quantitativo di droga è stato rimesso nella disponibilità dell’Autorità Giudiziaria di Foggia, mentre proseguono le attività della Guardia di Finanza mirate ad approfondire le indagini lungo il litorale della regione, probabile crocevia di traffici illeciti.
La componente Aeronavale del Corpo protegge i confini del Paese e, operando in modo integrato con i Reparti Territoriali, è un presidio irrinunciabile per tali fenomenologie criminose.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.