Operazione ‘Rewind 2015’, due albanesi in manette: spacciavano droga in Basso Molise. Perquisizioni in Lombardia, Lazio e Puglia


guardia finanza
Due ordinanze di custodia cautelare, una in carcere ed una domiciliare, emesse dal gip di Larino Colucci, nei confronti di due cittadini albanesi, il venticinquenne R.M., residente a San Martino in Pensilis, e il trentaquattrenne U.A., residente a Torremaggiore, centro della provincia di Foggia, chiamati a rispondere del reato di traffico di sostanze stupefacenti.

L’operazione, denominata ‘Rewind 2015’, coordinata dal sostituto procuratore di Larino, Federico Carrai, è stata portata avanti dal Nucleo Polizia Tributaria Guardia di Finanza di Campobasso, che ha visto in azione il Gico del capoluogo di regione.

Con i due albanesi salgono a sette, cinque dei quali in flagranza di reato, gli arrestati nell’ambito dell’operazione ‘Rewind 2015’, condotta negli ultimi due anni dalle Fiamme Gialle,

Base operativa in Basso Molise, ma giro allargato da Nord a Sud della Penisola, con perquisizioni e arresti, da parte delle Fiamme Gialle, anche in Lombardia, Lazio e Puglia. Diciannove le perquisizioni domiciliari eseguite tra le province di Campobasso, Varese, Roma e Foggia; dodici gli avvisi di garanzia.

Quattro i chilogrammi di hashish, marijuana e cocaina sequestrati nel corso dell’indagine, destinati al mercato di spaccio bassomolisano.

“L’attività – si legge nella nota delle Fiamme Gialleha consentito di disarticolare un vasto sistema di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti radicato in basso Molise con propaggini e ramificazioni anche nella vicina Puglia”.

Oltre cento i militari impiegati nell’operazione, quattro unità cinofile e ventidue automezzi. Imponente la ‘cornice’ di sicurezza assicurata dalla componente Antiterrorrismo e Pronto Impiego del corpo.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.