Rapina a mano armata alle Poste di Nuova Cliternina: bottino da cinquemila euro

Poste_italianeE’ successo tutto in pochi attimi ma l’unico dipendente della sede delle Poste Italiane di Nuova Cliternia non dimenticherà quegli istanti per molto tempo ancora. Una rapina a mano armata è stata messa a segno quando nel locale non si trovava nessuno se non il dipendente. Un uomo con il viso trafugato e con una pistola in pugno ha fatto irruzione all’interno dell’ufficio postale ed ha subito minacciato il dipendente.

Lo ha minacciato mettendo in bellavista la sua pistola, poi lo ha legato e lo ha fatto sdraiare per terra.A quel punto ha cercato di fare man bassa di tutto il denaro contante che ha trovato sul suo cammino.

A quanto pare il malvivente si è portato via una somma di cinquemila euro. Un episodio che subito ha fatto tornare la paura nella piccola frazione di Campomarino dove qualche settimana fa era stato messo a segno un attentato nei confronti di un negozio di ortofrutta.

Per la rapina alle Poste le indagini sono state affidate ai carabinieri del comando di Termoli, che dopo l’allarme sono giunti sul posto per interrogare il dipendente minacciato e per cercare di reperire più indizi possibili sul campo.

Dalle eventuali impronte lasciate dal malvivente fino ad arrivare a qualcuno che anche all’esterno delle Poste possa aver notato qualcosa. Per il momento però il ladro l’ha fatta franca. Il fuggitivo fatto fagotto si è allontanato rapidamente dal luogo della rapina facendo perdere le sue tracce. Le indagini dei carabinieri però proseguono e nuovi spunti investigativi potrebbero arrivare già nelle prossime ore. Gli uomini dell’Arma vogliono anche capire se il ladro ha agito da solo oppure se all’esterno lo attendeva un complice con il quale si può’ essere allontanato facendo perdere le sue tracce.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.