FLASH

La polizia municipale traccia il bilancio del 2016: quasi diecimila multe. In futuro vigili con tablet e stampanti ed 83 telecamere per sorvegliare la città

IMG_8270E’ un bilancio positivo quello tracciato dalla polizia municipale di Termoli. A parlarne il comandante Massimo Albanese in compagnia di Pietro Cappella e Luca Giuliani. Il 2016 è stato dunque un anno tutto sommato positivo per i vigili urbani della città adriatica da tempo sotto organico così come ricordato dai presenti.

A fronte di un organigramma previsto dal regolamento pari a 50 unità, a Termoli la polizia municipale opera con 29 persone oltre agli ausiliari che ogni estate integrano il personale per l’incremento della popolazione. Nel 2015 per le sanzioni amministrative la polizia municipale ha contribuito alle casse comunali con quattrocentomila euro rispetto ai 650mila stimati.

Ma causa ricorsi e pagamenti anticipati, ma anche mancati pagamenti, per il momento mancano all’appello ancora 250mila euro. E da quanto riferito da Albanese il trend del 2016 dovrebbe essere lo stesso. Per i presenti gli interventi della municipale sono stati in linea di massima incrementati a causa delle richieste di sicurezza da parte della popolazione. “L’organico è risicato – ha detto Varanese – tuttavia i vigili urbani hanno capito le esigenze della città e dei residenti e stringendo i denti siamo riusciti ugualmente ad assicurare i nostri servizi  nonostante i problemi ingenti della spesa pubblica che non consente turn over”. Il corpo con il doppio servizio ed è riuscito in questi mesi a stare a più stretto contatto con la collettività, 605 sono stati infatti i servizi appiedati in uniforme in un momenti in cui sono maggiori i potenziali reati.

Durante l’estate, a causa di tutte le manifestazioni in programma nel cartellone estivo, i vigili urbani hanno presidiato a 1015 eventi. Allo stadio invece per l’ordine pubblico, i vigili sono stati presenti 14 volte. Le attività di polizia giudiziaria ed amministrativa invece hanno fatto segnare 5628 interventi, mentre le pratiche evase in forma scritta sono state 1428 con 23 trattamenti sanitari obbligatori.

IMG_8271Ventisei ordinare di sicurezza e sgombero, 88 le determinazioni contabili e gestione di approvvigionamenti e servizi. Per ila transito e sosta sono state invece richieste ed evase 2513 autorizzazioni, 105 invece i permessi per i disabili. In merito all’infortunistica stradale, la polizia municipale è intervenuta nel 2016 in 103 incidenti di cui uno mortale. 31 le patenti sospese con 5 fermi amministrativi di automezzi.

Le sanzioni, capitolo sempre a parte e che suscita curiosità da parte di tutti, sono state ben 9873 con 24 ricorsi giudice di pace e 74 ricorsi al prefetto di Campobasso. Per quanto riguarda le azioni di polizia giudiziaria sono state 52 con 23 denunce per la violazione del codice penale che hanno fatto segnare 31 indagati. Undici violazioni di norme urbanistiche con 16 denunce. Sono stati anche sequestrati due cantieri ed eseguiti 94 sopralluoghi per accertamenti del caso.

Eseguite  e poi accertate dai vigili 1397 richieste residenza e controlli in trenta attività destinate a pubblico servizio, 15 invece di pubblico spettacolo e 840 controlli in tutti i mercati che interessano la città. In materia ambientale sono state 150 le notifiche di polizia giudiziaria, le indagini hanno interessato anche l’abbandono dei rifiuti con 57 casi riscontrati. Sette gli interventi per la rimozione di eternit. Il materia di animali invece sono stati 65 gli interventi per i cani randagi che consistono nella cattura e nel successivo affidamento.

Per il decoro urbano la polizia municipale è intervenuta 84 volte. In materia ambientale poi, sono state sequestrate 25mila buste non a norma. Molte delle stesse finiscono sulle spiagge ed in mare dove vengono mangiate da tartarughe e delfini.

La polizia municipale ha anche accertato 20 pratiche per la richiesta di alloggi popolari, due delle quali sono state revocate perché inutilizzati. Per i disagi sociali i vigili urbani di Termoli sono dovuti poi intervenire 22 volte, 11 gli accompagnamenti di minori fuori dal territorio cittadino.

IMG_8268Queste sono le attività che hanno riguardato il 2016, per il futuro da quanto illustrato dal comandante Massimo Albanese si andrà verso l’automatizzazione di più servizi possibili. Dal rilevamento in strada di semplici sanzioni attraverso applicazioni per tablet fino ad arrivare a terminali che gestiscono direttamente le multe trasferendole alle società che si occupano successivamente delle notifiche. Il vigile del futuro sarà dunque fornito di tablet e stampante per le multe e gli uffici saranno automatizzati. Il 2017 sarà così l’anno che segnerà la digitalizzazione anche per la polizia municipale di Termoli.

Un ultimo aspetto riguarda la sicurezza della città con la videosorveglianza. Due sono gli interventi in programma, le telecamere che gestiranno la rilevazione del traffico veicolare con le rispettive sanzioni e poi telecamere per il decoro urbano e la sicurezza previste dalla regione. In tutto dovrebbero essere 83 le telecamere che saranno istallate a Termoli.

Giovanni Cannarsa

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.