Pesca, la protesta arriva a Roma

Pescatori di Termoli (Campobasso) a Roma per sciopero nazionale pesca

Marittimi termolesi in sciopero in Molise dalla serata di lunedì ed oggi una loro rappresentanza è a Roma per partecipare alla nuova protesta contro le ultime novità contenute nella legge 154 del 2016 che inasprisce il regime sanzionatorio nella normativa sulla pesca.
“Abolire legge 154/2016” è la richiesta degli operatori del comparto. In molti sono partiti all’alba dal porto locale per giungere in piazza Montecitorio.

In particolare, si chiede la modifica dell’articolo 39 della normativa che prevede sanzioni pesanti per lo sbarco e messa in commercio del pescato sotto taglia minima. La vicenda è seguita con attenzione anche dalla parlamentare molisana, Laura Venittelli, responsabile nazionale pesca e acquacoltura del Partito democratico.

Ieri, la deputata si è fatta portavoce delle istanze della categoria in commissione agricoltura alla Camera. La stessa ha chiesto che si convochi in audizione il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto. (foto e testo Ansa)

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.