Reati contro il patrimonio, i carabinieri passano al setaccio il basso Molise

DSC_0025Articolata attività di prevenzione da parte della Compagnia dei Carabinieri di Larino durante l’ultima settimana, che ha impegnato i militari in controlli finalizzati, nello specifico, alla repressione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Tale attività, che ha visto all’opera uomini in uniforme, in abiti civili e autovetture lungo tutte le arterie stradali, è stata inserita nel consolidato dispositivo di piano coordinato di posti di controllo del territorio pianificato dal Comando Provinciale di Campobasso e, in aggiunta, sono stati istituiti anche numerosi posti di blocco.

I risultati ottenuti si possono così riassumere:

  • a Larino un 30enne del posto è stato denunciato in s.l. per possesso ingiustificato di un coltello di genere proibito, che è stato sottoposto a sequestro;
  • a Rotello un 33enne, residente a Santa Croce di Magliano, è stato denunciato per lo stesso reato perché, controllato a bordo della sua auto, è stato trovato in possesso di due coltelli di genere vietato, entrambi sottoposti a sequestro:
  • a Larino un 20enne del posto è stato segnalato alla Prefettura di Campobasso perché trovato in possesso, nel corso di una perquisizione personale e veicolare, di circa un grammo di marijuana, sottoposta a sequestro;
  • a San Marino in Pensilis, due pregiudicati di San Severo, controllati nei pressi di obiettivi sensibili, sono stati proposti per l’emissione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con il divieto di far ritorno in quel Comune.

Gli atti assunti sono stati inviati all’Autorità Giudiziaria ed a quella Amministrativa per gli adempimenti consequenziali.

comments

Tag: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.