Parcheggi selvaggi, l’intervento del consigliere comunale Mario Orlando

429618130_187670“La primavera è appena iniziata e con essa la fase di rinnovamento della nostra città, quello che invece continua a non cambiare è il solito atteggiamento di alcune persone a dir poco irresponsabili.

Questa Amministrazione tanto sta facendo per ridare un volto dignitoso ed esteticamente piacevole alla nostra città, i lavori sul lungomare nord, la sistemazione dell’area verde davanti alla Chiesa del Crocifisso, la riqualificazione del centro cittadino (corso Nazionale, piazza Monumento e le vie XX Settembre e via Adriatica) la piantumazione di alberi in moltissime zone della città e, non da ultimo la riqualificazione di Corso Vittorio Emanuele, più noto come Terzo Corso.

Ebbene, proprio su quest’ultimo intervento, alcuni termolesi hanno dimostrato un altissimo livello di inciviltà. I lavori non sono ancora completati in quella che sta per diventare una delle strade e piazzette più belle del centro, con una vista panoramica mozzafiato dell’ingresso del Borgo e della scalinata del Folklore, che decine di cittadini hanno già iniziato a deturpare la pavimentazione. Vengono violate sistematicamente le regole: quando c’è un cantiere è vietato l’accesso alle auto nell’area. Nel caso del Terzo Corso si sta mostrando elasticità nei confronti dei residenti e degli esercenti ma ciò non significa che si è autorizzato i vandalismo. Le auto infatti, oltre a percorrere la carreggiata appena asfaltata, vengono parcheggiate sui nuovi marciapiedi e sulla nuova piazzetta.

Questa è una delle più grandi manifestazioni di noncuranza e vandalismo alle quali stiamo assistendo in questi mesi. Ipotizziamo che proprio queste persone sono quelle che più frequentemente si lamentano tramite i giornali, i social e magari anche attraverso i vari comitati, del fatto che Termoli sia una città degradata, dove non si faccia mai nulla e dove i soldi non vengono spesi per il bene comune. Ebbene, proprio queste persone, sono quelle che poi per prime non rispettano le regole, né la nostra città, né tantomeno le future generazioni alle quali si sta cercando di lasciare una Termoli più bella e vivibile e alle quali andrebbe insegnato, attraverso l’esempio degli adulti, qual è il modo civile di stare al mondo.

426016500_286632Mi rivolgo anche al Comitato di Piazza Mercato che ha preferito irridere l’arrivo della nave da crociera ‘Artemis’ facendone un fatto di dimensioni (sic! Che tristezza non avere altri argomenti) piuttosto che vedere un’opportunità di turismo e di sviluppo economico, un vantaggio per la nostra città e per i ragazzi che proprio nel settore alberghiero, turistico e della ristorazione stanno dedicando la loro formazione. È molto facile, quando si è adulti e si ha tutto, pontificare su ogni cosa, ma lo sforzo è quello di cercare di pensare agli altri e soprattutto a un futuro in cui i nostri ragazzi non siano costretti ad andare all’estero per cercare lavoro.

Inoltre, e ora mi rivolgo proprio ai ragazzi e, in particolare, a quelli che hanno devastato la pavimentazione del nuovo parchetto del Crocifisso e a chi, sistematicamente danneggia la passeggiata dei trabucchi, ebbene questa è la nostra e la vostra città, che senso ha distruggere ciò che è anche vostro? A breve saranno installate le videocamere per la videosorveglianza e quelli che sono per voi bravate o ‘scherzi’ dovuti alla noia, diventeranno atti punibili a norma di legge. Quindi invito tutti noi ad avere più cura e amore per la nostra città e, di conseguenza, per noi stessi perché vivere in una città più bella e pulita rende migliori anche noi”.

Consigliere

Mario Orlando

comments

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

© 2017 Termoli Live. Tutti i diritti riservati.
site by CBLive.it.